Inaugurazione parco termale, il presidente Musumeci non gradisce il taglio del nastro

Hanno letto: 1409

Dapprima l’amministrazione comunale aveva pensato ad una inaugurazione in pieno stile con tanto di taglio del nastro del presidente al cancello del parco termale. Almeno cosi’ era stata annunciata la visita pomeridiana del presidente della Regione Nello Musumeci in concomitanza con la riapertura del giardino delle Terme di Sciacca al pubblico.

Ma alla vista del nastro tricolore, il governatore regionale sebbene con stile, oggi pomeriggio ha storto il naso: “Non e’ – ha esclamato – una inaugurazione”.

La sindaca Valenti in evidente imbarazzo ha ribattuto che si trattava soltanto di un atto simbolico.

Ma Nello Musumeci con una battuta ha congelato all’istante tutti: “C’e’ una letteratura sui tagli dei nastri assai negativa”. Sara’ stata pure scaramanzia, ma le mani del presidente sul nastro delle Terme non ci sono mai finite. Il nastro tricolore restera’ per tutto il tempo della visita fra le mani della Valenti e le forbici fatte sparire immediatamente, girate come la “patata bollente” ad un supporter della maggioranza come si vede nella nostra foto di copertina.