La sindaca con Catanzaro a Roma all’Inail auspicano un “recovery Plan” anche per le Terme di Sciacca

754

 Non solo “Recovery plan”. Il sindaco Francesca Valenti, a Roma assieme ad altri sindaci agrigentini per protestare contro l’esclusione dal “Recovery plan” nazionale di opere infrastrutturali nella nostra provincia,  si è occupata anche delle Terme di Sciacca. 

Nella capitale, ha voluto approfondire di presenza la questione termale dopo l’interlocuzione annunciata nei mesi scorsi tra la Regione Siciliana e l’Inail per un progetto di rilancio del patrimonio saccense. 

Il sindaco Francesca Valenti ha voluto incontrare i vertici nazionali dell’Istituto con il deputato regionale Michele Catanzaro per capire nei dettagli situazione, intenzioni, possibilità e prospettive. 

“L’Istituto nazionale di previdenza pubblica – dice il sindaco Francesca Valenti – ha ribadito il proprio interesse, ma nello stesso tempo ci ha riferito di essere in attesa di ulteriori e concrete azioni da parte del Governo regionale. L’impressione è al momento di una situazione di stallo che, auspico, si sblocchi presto per il recupero e il rilancio delle nostre terme. Non si può più attendere. Non è più il tempo degli annunci e dei rinvii. Si è atteso troppo. È il tempo di un serio e concreto progetto di rilancio, un ‘recovery plan’ regionale dedicato alle Terme di Sciacca”