Nessun progetto del Comune di Sciacca al bando “Sport e periferie”, le critiche di Bono e Milioti

1038

Sono cinque le città agrigentine che, grazie al bando “ Sport e periferie ” potranno riqualificare gli impianti sportivi del territorio. Esclusa, invece, la città di Sciacca che non ha partecipato al bando.

” L’ennesimo fallimento della giunta Valenti – lo affermano Giuseppe Milioti e Calogero Bono, ex consiglieri comunali di opposizione della lista Progetto Sciacca – che perde l’opportunità di ottenere finanziamenti e rinuncia a due impianti sportivi della città. Lo stadio Gurrera e il Giuffrè che necessitano di seri interventi di restyling”.
“Evidentemente al sindaco sfugge – aggiungono i due – che gli impianti sportivi sono della città e non certo di chi per quattro anni ha avanzato proposte serie e concrete. Di conseguenza, per una ripicca personale, il sindaco ha preferito non fare il bene della città. Il primo cittadino, anzichè sfruttare le opportunità offerte da questo e da altri bandi, continua solo a non perdere l’occasione per criticare tutti coloro che, in un modo o in un altro, non erano e non sono in linea con la sua linea di governo; e anche gli attacchi continui al governo regionale oltre a rasentare l’incoerenza, mostrano e lasciano emergere il totale scollamento che c’è ormai tra la nostra città e Palermo. Tutto ciò nonostante all’Assemblea Regionale sieda un parlamentare del PD che potrebbe alzare la voce e portare a casa, anche se nei banchi dell’opposizione, risultati importanti”.

Letizia Buttacavoli