Ecco (quasi al completo) la squadra di governo di Mizzica che parteciperà alle prossime elezioni

3145

Prima di Pasqua l’associazione Mizzica farà conoscere il nome del candidato sindaco della coalizione FuturoPresente. In queste settimane si sono rincorse diverse indiscrezioni sull’identità possibile di questo candidato. In principio si pensava che questi sarebbe stato Carmelo Burgio. L’ex segretario generale del Comune, però, ha sgomberato sin da subito il terreno da questa ipotesi: “Sto con questi ragazzi, ma non sarò io il candidato”. Attorno a questa scelta c’è stata una autentica aura di mistero, almeno fino a quando non è venuto fuori il nome di Domenico Contino, giovane ingegnere, con un passato da segretario della Sinistra Giovanile di Sciacca. Ebbene: negli ultimi giorni anche questa ipotesi, per la verità mai ufficializzata, sembra essere venuta meno. Per ragioni, pare, collegate all’attività professionale di Contino. Il quale, però, farebbe parte della squadra di governo che si presenterà all’elettorato. I famosi sei sindaci, come più di una volta Fabio Termine ha definito la proposta di giunta municipale che parteciperà alla campagna elettorale. Come dire che uno sarà il sindaco, ma gli assessori al suo fianco dovranno avere il medesimo entusiasmo di colui che, almeno così si confida da queste parti, sarà eletto primo cittadino. Ma anche l’identità di questi fantomatici sei sindaci è ancora da scoprire. Sembrano accreditate, tuttavia, le presenze, oltre che di Contino, anche di Ignazio Piazza (ricercatore del CNR, nel recente passato per un po’ assessore alla pesca della giunta di Vito Bono), Agnese Sinagra (architetto, già candidata assessore nel 2012 accanto a Gioacchino Marsala, poi battuto da Fabrizio Di Paola) e, indiscrezione dell’ultim’ora, Luigi Licari (avvocato, responsabile di Federconsumatori). Manca ancora un sesto nome. Trapelano pochissime indiscrezioni, in tal senso. I responsabili di Mizzica garantiscono che sarà un altro giovane del loro gruppo originario. Tuttavia non si può non immaginare che si possa fare eventualmente ricorso anche ad una personalità d’esperienza: Carmelo Burgio, oppure Mariolina Bono, che, com’è noto, hanno benedetto questa operazione spendendosi anima e corpo anche con, sullo sfondo, la possibilità di lavorare nella prospettiva di un impegno successivo, a livello nazionale, a fianco del progetto dell’ex Pd Pippo Civati, leader del movimento Possibile!