Ricorso elettorale a Sciacca, domani la decisione del Tar

400

Si e’ svolta questa mattina la prima udienza discussione del ricorso al Tribunale amministrativo regionale presentato da Ignazio Messina e sul ricorso incidentale preposto dagli assessori della Giunta Termine.

La vicenda scaturisce all’esito dell’ultima tornata elettorale per l’elezione dell’amministrazione comunale di Sciacca nel mese di giugno scorso, il candidato alla carica di sindaco non eletto, Ignazio Messina, ha proposto un ricorso giurisdizionale, innanzi il TAR Palermo, contestando presunte irregolarità delle operazioni elettorali e chiedendo la correzione del risultato elettorale e l’accertamento della propria vittoria al primo turno.

A sua volta, il sindaco di Sciacca Fabio Termine, eletto a secondo turno, si e’ costituito in giudizio,

Anche l’intera squadra assessoriale è intervenuta in giudizio a sostegno del sindaco Termine, proponendo ricorso incidentale

Il Collegio giudicante del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, stamattina ha rimesso la causa in decisione e domani se ne conoscerà il dispositivo.

Ignazio Messina e’ assistito dagli avvocati Stefano Polizzotto e Antonietta Sartorio mentre l’attuale sindaco e la squadra assessoriale dai legali Gigi Ribino, Calogero Marino e Giuseppe Impiduglia.