Si avvera la profezia di Santo Bono, incontro tra Messina e Marinello: prove tecniche di accordo

1803

Santo Bono lo aveva detto nell’intervista di qualche giorno fa a Risoluto.it, più o meno testualmente: “Presenteremo una lista, per il candidato sindaco cercheremo un accordo con uno degli schieramenti”. E ieri si sono incontrati, a Sciacca, Ignazio Messina e Giuseppe Marinello. Ancora Santo Bono, questa mattina: “Marinello ha chiamato Messina e si sono incontrati. Noi ci riuniremo martedì e decideremo cosa fare”. Insomma, sono vere e proprie prove tecniche di accordo tra lo schieramento guidato da Ignazio Messina, Santo Bono, Mario Turturici, Salvatore Monteleone e Michele Ferrara ed il centro destra. Dall’altra parte, il centro sinistra, questa componente difficilmente poteva andare dopo che Ignazio Messina non ha condiviso il metodo per la scelta del candidato sindaco Francesca Valenti e che Michele Ferrara si era smarcato qualche giorno prima. Adesso, se questo gruppo deciderà, come sembra assai probabile, di non scegliere un proprio candidato sindaco, l’accordo con il centro destra pare l’unica strada possibile. Ed Ignazio Messina questa strada già la conosce perché è stata proprio una decisione come questa a favorire la sindacatura di Mario Turturici, sbarrando la strada a Mariolina Bono. Martedì, dopo la Pasqua e la Pasquetta, la decisione. Certo, Turturici e Monteleone con il sindaco Fabrizio Di Paola si sono lasciati malissimo, ma Calogero Bono oggi, su Facebook, ha auspicato che la Pasqua possa “trasmettere pace e serenità in questi momenti di difficoltà”. Forse pensava anche a questo possibile accordo.