Celebrati i funerali della coppia morta a Scordia durante l’alluvione di lunedì

878

La bara di Sebastano Gambera, 67 anni, e Angela Caniglia, 61 anni, oggi erano uno accanto all’altra, così come erano vicini in auto i due coniugi lunedi’ scorso quando sono stati sorpresi dalla furia dell’acqua.

Marito e moglie sono due delle tre vittime del fiume di acqua e fango provocato dal ciclone che ha investito la Sicilia orientale. Stavano rientrando a casa dopo essere andati a trovare un amico, ma la piena li ha sorpresi. Il corpo del marito è stato trovato lunedì scorso, quello della moglie giovedì.

Oggi la comunità di Scordia ha assistito alla esequie nella chiesa del Gesù Redentore, alla presenza dei sindaci di Scordia, Palagonia e Militello.

Tra la folla anche una certa rabbia da parte dei concittadini per quello che si poteva fare e non si e’ fatto per evitare che i torrenti esplodessero in fiumi di fango e morte.