Finita la quarantena si trasferiscono nella casa al mare, nel catanese, e scoprono una serra con 39 piante di marijuana

2759

Una coppia di coniugi, finito il lockdown per l’emergenza coronavirus, ha deciso di trasferirsi nella seconda casa, al mare, in una zona marittima di Catania. Una volta arrivati hanno scoperto una coltivazione abusiva di marijuana in vasi.

La coppia, una volta arrivata a casa, ha trovato i lucchetti dell’ingresso manomessi pensando si trattasse di un furto all’interno della loro abitazione. Successivamente i coniugi si sono accorti che qualcuno, dentro casa, aveva realizzato una serra per la coltivazione di 39 piante di marijuana in vasi. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti e la polizia, oltre alle piante, ha trovato anche un sistema di riscaldamento per permettere agli arbusti di crescere. Dopo un sopralluogo della polizia scientifica e l’intervento dei cani antidroga la sostanza stupefacente è stata sequestrata e sono state avviate le indagini per individuare chi possa essere entrato in casa. 


Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/web9/web/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008