Insulti omofobi ad un giovane: pestato da un gruppo di balordi perde i sensi

Hanno letto: 1345

Era andato in un bar di Pozzallo, in provincia di Ragusa, per prendere un caffè, quando un minorenne gli ha rivolto insulti omofobi. Il giovane, di 29 anni, si è difeso verbalmente prima di lasciare il locale. Successivamente è stato raggiunto dal ragazzino, che era insieme ad altre persone, ed è stato preso a calci e pugni.

Il giovane è finito a terra ed stato aiutato dai clienti del locale a rialzarsi. Le botte e le percosse subite gli hanno fratturato il setto nasale facendogli perdere i sensi. Questa mattina all’ospedale di Modica, sarà sottoposto a un intervento chirurgico per la riduzione della frattura riscontratagli al setto nasale. Sull’episodio indagano i carabinieri di Pozzallo che stanno ricostruendo la dinamica dei fatti avvalendosi della testimonianza di alcuni avventori del bar dove è avvenuta l’aggressione e delle immagini registrate dalle telecamere posizionate all’interno del locale.