Lega il cane all’auto con una corda e lo trascina per diversi chilometri uccidendolo, denunciato pensionato del siracusano

2632
Foto carabinieri generica, auto con militare dell'Arma con paletta / Foto Carabinieri

Ha legato con una corda le zampe anteriori di un cane randagio e lo ha agganciato al paraurti posteriore della sua auto trascinandolo per chilometri e uccidendolo. I carabinieri hanno denunciato un commerciante di 69 anni, di Priolo, nel Siracusano, per maltrattamenti di animali.

Una storia che ha dell’incredibile e che fa spavento. Vittima un povero cane randagio che è stato legato all’auto e trascinato, per diversi chilometri, mentre questa era in movimento. L’animale è morto e l’autore del crimine, un pensionato di 69 anni, di Priolo, è stato denunciato dai carabinieri. Ad avvertire i militari dell’Arma è stato un giovane che faceva attività sportiva e che si è accorto dello scempio che stava accadendo. L’animale, nonostante le immediate cure prestate dal personale veterinario, è deceduto dopo circa due ore. Il pensionato, interrogato dagli investigatori, ha taciuto non dicendo nulla.

“Siamo inorriditi – affermano Rinaldo Sidoli, portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape) e Ilaria Fagotto, presidente della Lega Antispecista Italiana (Lai)- davanti a tanta crudeltà. È inaccettabile che queste cose possano essere tollerate. Auspichiamo una intensificazione dei controlli sul territorio, finalizzata a prevenire maltrattamenti degli animali e nuovi abbandoni di animali d’affezione. Ci costituiremo parte civile per assicurarci che questa vittima indifesa abbia giustizia”.


Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/web9/web/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008