Sicilia, segnalati i primi nidi del 2020 di Caretta caretta

1025

Come ormai noto le spiagge siciliane sono mete ambite dalle tartarughe marine Caretta caretta per la deposizione delle loro uova e, sebbene piuttosto in anticipo rispetto alla “stagione ufficiale” di nidificazione, anche per il 2020 esemplari di questa specie hanno lasciato in custodia ai siciliani le loro uova. Sono stati segnalati, verificati e messi in sicurezza già ben due nidi sulle spiagge del ragusano.

A fare il primo avvistamento delle tracce è stato un fotografo russo, Valentin Eshpai, giunto in Italia per un reportage fotografico su natura e paesaggi della Sicilia e bloccato poi in Italia dalle misure restrittive per il Covid-19. Il fotografo ha immediatamente effettuato la segnalazione agli attivisti Wwf di Pozzallo, grazie al cartello del progetto tartarughe posto all’ingresso della spiaggia ragusana di Randello. Immediatamente si è attivata la rete tartarughe marine del Wwf, sostenuta anche dal Progetto europeo Life Euroturtles, e sono stati avvertiti Capitaneria di porto e Ripartizione faunistico venatoria, che hanno provveduto alla verifica dell’effettiva presenza del nido e alla successiva messa in sicurezza.

Durante l’ispezione del nido, la biologa marina del progetto tartarughe Wwf e operatrice del Life Euroturtles, Oleana Prato, ha notato una seconda traccia di deposizione a pochi metri di distanza, avvenuta probabilmente qualche giorno prima. Dopo aver effettuato le verifiche e confermato la presenza di un secondo nido, anche quest’ultimo è stato messo in sicurezza.


Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/web9/web/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008