30.6 C
Comune di Sciacca

Con i grandi della musica in giuria applausi per la pianista margheritese Francesca Ferraro al festival “NYCanta” di New York

Pubblicato:

Francesca Ferraro, giovane pianista di Santa Margherita, si è esibita presso l’Oceana Theater, di Brooklyn durante la XIV edizione del “NYCanta“, il festival della canzone internazionale per gli italiani nel mondo. L’esibizione sarà trasmessa anche in Italia grazie alla collaborazione con Rai Italia e Rai 2.

La giovane pianista di Santa Margherita ha aperto il festival suonando la sigla “Nessun Dorma” di Giacomo Puccini. Francesca ha voluto omaggiare il compositore italiano per il centenario dalla sua morte.
Al festiva presenti anche numerosi ospiti d’eccezione in giuria tra cui Noemi, Clementino, Lda, Michele Zarrillo, Enrico Ruggeri e Claudio Cecchetto. Le esibizioni sono state patrocinate direttamente dall’associazione Mnemosine.

Anche il quotidiano La Voce di New York ha voluto omaggiare l’esibizione di Francesca Ferraro, ricordando il suo percorso artistico:

Il percorso pianistico di Ferraro è segnato da notevoli traguardi, con numerosi riconoscimenti. Come il 1° premio al Concorso Nazionale “Eliodoro Sollima” di Enna, il 1° premio al Concorso “Antonio Trombone” di Palermo, e il 1° premio al Concorso Nazionale “Eliodoro Sollima” di Concorso Nazionale “Città di Palermo”. Inoltre, si è assicurata il 2° premio al Concorso Pianistico Nazionale “AMA Calabria” e “Città di Caccamo”. Ha poi ottenuto il 1° premio al Concorso Pianistico Internazionale “Franco Mannino”. Il notevole talento e le qualità pianistiche di Ferraro sono riconosciuti con il premio “Marcello Marino” del Conservatorio di Trapani, nonché con il “Premio Eccellenze del Belice”.

Il quotidiano passa poi a raccontare l’esibizione di Francesca che con un mix di composizione classiche ha messo in mostra “la diversità delle sue capacità al pianoforte“. Francesca ha aperto l’esibizione con i “Kinderszenen op. 15” che ha messo in mostra la “sua sensibilità e profondità emotiva nel catturare l’innocenza e la nostalgia dell’infanzia“. Poi l’esibizione della giovane pianista ha dimostrato la “sua versatilità e abilità tecnica, muovendosi senza sforzo tra lo stravagante e il drammatico“.

Francesca ha poi stupito tutti trasmettendo al pubblico “emozioni profonde e le complesse narrazioni intessute nell’opera di Janáček“. Infine, “La serata si è conclusa con lo “Scherzo op. 31 n.”, un pezzo impegnativo ed esaltante che ha messo in mostra il virtuosismo e la passione di Ferraro per il pianoforte“.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img