12 C
Comune di Sciacca

La Regione approva i nuovi Piani per l’assetto idrogeologico, inseriti Licata e Montevago

Pubblicato:

La Regione ha approvato dieci nuovi Piani per l’assetto idrogeologico (Pai) che coinvolgono complessivamente dodici comuni siciliani. A questi, vanno aggiunti altri quattro piani “adottati” che diventeranno operativi se entro trenta giorni le amministrazioni coinvolte non apporteranno osservazioni. Due dei dieci piani approvati si riferiscono ai comuni agrigentini di Licata e Montevago.

L’approvazione è arrivata dopo l’ultima seduta della Conferenza operativa dell’Autorità di bacino del distretto idrografico della Sicilia. L’autorità di bacino è l’organismo preposto, fra le altre funzioni, a esprimere i pareri necessari a rendere esecutivi i Pai. Con l’approvazione dei piani la Regione fornisce quindi al territorio un importante strumento di pianificazione dei diversi bacini.

Oltre a Montevago e Licata, in provincia di Agrigento ci sono di Mascalucia e Nicolosi, nel catanese; quattro Pai ricadono nel Palermitano: Campofelice di Fitalia, Contessa Entellina, Vicari e infine piano che coinvolge il capoluogo e Monreale. Nel trapanese ricadono due piani definitivi, ad Alcamo e Pantelleria; uno, infine, nel Siracusano, per il Comune di Cassaro.

Gli altri quattro piani “adottati” dalla Regione ricadono su Ragusa e su Ispica. Ci sono poi anche i Pai di Cefalà Diana nel Palermitano; il Pai per Misiliscemi e Paceco, nel Trapanese. L’approvazione di questi da parte dell’Autorità di bacino avverrà quindi alla scadenza dei trenta giorni. Periodo entro il quale i comuni interessati potranno fornire eventuali osservazioni.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img