Bloccato in via Agatocle il presunto piromane posto ai domiciliari dai Carabinieri di Sciacca

E’ un saccense che sarebbe stato sorpreso ad appiccare il fuoco a dei mucchi di sterpaglie in prossimità di un terreno incolto nella via Agatocle l’uomo posto ai domiciliari ieri mattina dai Carabinieri della compagnia di Sciacca.

Il suo nome continua a non essere riferito dalle forze dell’ordine in attesa degli sviluppi delle indagini. Nelle prossime ore dovrà presentarsi dinnanzi al Gip del Tribunale di Sciacca per l’udienza di convalida. Sarebbe stato un maresciallo dei Carabinieri ad osservarlo mentre armeggiava delle sterpaglie in fiamme che già lambivano la macchia mediterranea. E’ stato trovato in possesso di due accendini a gas verosimilmente utilizzati per appiccare il fuoco. Per gli incendi dolosi c’è attualmente il massimo dell’attenzione da parte delle forze dell’ordine, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sciacca. E’ stato proprio l’ufficio di Procura, guidato dal Procuratore capo Roberta Buzzolani, a promuovere il protocollo d’intesa con le amministrazioni locali e le forze dell’ordine che detta alcune linee guida da osservare al fine di prevenire l’insorgere degli incendi. I Carabinieri della compagnia di Sciacca sono in prima linea in questa attività.