Il Comune di Sciacca si dota di un piano di prevenzione e contrasto al randagismo redatto da un’esperta, interventi in 24 mesi

Hanno letto: 172

La Giunta comunale ha approvato il piano di prevenzione e contrasto al randagismo.

È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Diritti degli Animali Mario Tulone: “L’Amministrazione comunale, che ha a cuore il benessere dei cani e dei gatti presenti sul territorio di competenza, anche a seguito dei tristi episodi del febbraio scorso, – spiegano – ha condotto un’approfondita riflessione sfociata nella decisione di chiedere supporto a LAV per l’elaborazione di un piano di prevenzione e contrasto del randagismo.

È previsto il coinvolgimento e la collaborazione sinergica tra tutti i soggetti deputati alla cura e all’accudimento dei cani randagi: Comune di Sciacca, ASP di Agrigento, Istituto zooprofilattico, Polizia Municipale, volontari”.

Oggi Sciacca, insieme a Lampedusa e Palermo, si dota di un piano operativo di interventi da realizzare in 24 mesi ideato dall’esperta Federica Faiella.

“Sono convinta – dichiara il sindaco Francesca Valenti – che questo piano operativo, arrivato dopo un serio percorso di analisi e sensibilizzazione, costituisca un importante strumento a disposizione del Comune per garantire la gestione responsabile del fenomeno del randagismo,  tutelare il benessere degli animali coinvolti, garantire l’incolumità dei cittadini e valorizzare l’importante operato dei volontari che sono quotidianamente impegnati sul campo”.