L’ASP: “I sindaci della provincia intervengano urgentemente per rendere efficaci le procedure di disinfestazione”

Hanno letto: 209

Il Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Agrigento sollecita i sindaci di tutto il territorio provinciale ad attivare le iniziative connesse al buon esito di un’efficace azione di disinfestazione e derattizzazione.

“I cicli biologici di sviluppo di microrganismi patogeni non sono minimamente influenzati dai tempi della burocrazia delle amministrazioni. La lotta alle zanzare, ad esempio, risulta efficace solo se viene assicurata un’azione larvicida (da effettuare entro il mese di aprile) seguito da un intervento sullo stato adulto”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Agrigento. “Per essere realmente efficaci – si legge nella nota – specie nei confronti delle temutissime zanzare tigre e delle aedes aegypti (veicolo del virus zika), gli interventi devono essere effettuati repentinamente, per contrastare la proliferazione delle larve degli insetti e non vanificare l’utilità dei successivi cicli. La derattizzazione – si legge ancora nella nota – dovrebbe essere accompagnata da un serio intervento di pulizia delle aree libere e degli spazi confinati, al fine di evitare un incremento di malattie trasmesse da insetti e roditori. L’attività di prevenzione, attuata nei tempi previsti dalla conoscenze scientifiche, è la sola arma efficace contro malattie come rickettsiosi e leishmaniosi che tanto preoccupano l’opinione pubblica”.