Non riscosse indebitamente nove mila euro dall’Inps, assolta una riberese

Il Tribunale di Sciacca ha assolto perché il fatto non sussiste Maria Musso, di 72 anni, di Ribera, che era accusata di avere percepito indebitamente erogazioni pubbliche per poco più di 9 mila euro. Nello specifico, la donna era accusata di avere riscosso dall’Inps questa somma, nel periodo compreso tra l’agosto 2010 e l’aprile 2012, in assenza della condizione necessaria cioè la permanenza nel Comune di residenza e non all’estero.

Il difensore, l’avvocato Giuseppe Picone, ha sostenuto, invece, che i controlli sono stati effettuati in un periodo successivo a quello preso in esame dalle indagini e che in ogni caso la sua cliente continuava a risiedere a Ribera e a mantenere tutti i requisiti necessari per riscuotere quelle somme. La sentenza è stata emessa dal Tribunale in composizione collegiale.