Saccense alla Bit di Milano distribuisce volontariamente le brochure del Carnevale di Sciacca fornite dall’Ats

Hanno letto: 2238

Mi trovo da questa mattina per piacere alla Borsa internazionale del Turismo e vedendo che nessuno nello stand della Sicilia promuoveva la nostra citta’, ho iniziato a distribuire tra i visitatori le brochure del Carnevale.  E’ stato un gesto spontaneo”.

Cosi’ Alessandro Lazzano, operatore regionale della formazione licenziato durante il governo Crocetta, racconta la sua esperienza di oggi alla Bit e del post sui social con tanto di foto col governatore regionale che sottobraccio stringe una brochure del Carnevale di Sciacca.

“Sono stato io – riferisce Lazzano – a porgere la brochure del nostro Carnevale a Nello Musumeci che ho incontrato qui nel padiglione dedicato alla Sicilia. E’ una cosa che riempie di orgoglio quando sei in un posto come questo poter vedere la bellezza dei luoghi dove sei nato, invece vedere che nessuno si occupava della promozione di Sciacca e del nostro Carnevale mi ha rattristato cosi’ per circa due ore mi son dato da fare come promotor volontario”.

Nei giorni scorsi, la mancata fornitura di materiale promozionale e la mancata partecipazione del Comune di Sciacca, ha generato una polemica tra l’ex assessore Salvatore Monte e l’attuale Mario Tulone.

Piccolo inciso, il materiale che Alessandro Lazzano, promotor improvvisato, non e’ stato fornIto nello stand della città di Agrigento, spazio federalberghi, dal Comune di Sciacca, ma dall’ATS,  l’associazione temporanea di scopo dei carristi che ha partecipato all’avviso pubblico del Comune di Sciacca per l’affidamento dei servizi della manifestazione carnascialesca che ha rinunciato in seguito all’organizzazione.