Sciacca ancora invasa dai rifiuti e il centrodestra attacca: “Il tempo del riposo per l’amministrazione Valenti è finito”

In tema di rifiuti l’amministrazione Valenti naviga a vista, anzi, il sindaco e l’assessore Mandracchia non riescono ad incidere sulla problematica. E’ l’affondo portato, questa mattina, dai gruppi del centrodestra mentre la città è ancora invasa dalla spazzatura. “Non si può accettare che la città ancora oggi debba essere mortificata con la presenza di cassonetti stracolmi di indifferenziata – tuonano dal centrodestra -. E’ partito il piano Aro e devono essere accelerate le procedure per implementare la raccolta differenziata. L’emergenza odierna non è legata all’umido o al multimaterialesecco, che vengono raccolti regolarmente, ma solamente alla frazione indifferenziata che deve essere conferita in discarica”. Per l’opposizione di centrodestra “la Regione richiede una accelerazione sul tema della raccolta differenziata e questa situazione odierna deve essere uno stimolo per la lenta amministrazione comunale per affrontare tale importante tematica con l’attenzione giusta. Ci aspettiamo che nel giro di pochi giorni – aggiungono dall’opposizione – venga attuato il corretto porta a porta ed inizino le campagne di sensibilizzazione ai cittadini previste nel piano Aro. Il tempo del riposo per l’amministrazione comunale è finito e la città oggi non vuole più scuse”. I consiglieri comunali del centrodestra ritengono “improcastinabile l’avvio della campagna di sensibilizzazione e la raccolta porta a porta spinta al fine di incrementare la raccolta differenziata in città ed evitare che l’indifferenziata diventi un problema. Occorre altresì avviare controlli sul territorio non solo con la squadra di polizia comunale ma anche con il supporto delle guardie ambientali che durante la scorsa amministrazione sono state fondamentali per incrementare il controllo e la sensibilizzazione dei cittadini con importanti aumenti della differenziata”.