A Sciacca un grande passo avanti sul tema del riconoscimento dei diritti: lunedì al Comune la prima unione civile

L’appuntamento è fissato per lunedì mattina alle 11, presso la Sala Blasco del Palazzo municipale. In quella circostanza sarà celebrata la prima unione civile della storia del Comune di Sciacca. Sarà davanti all’assessore Gioacchino Settecasi (delegato dal sindaco Francesca Valenti per celebrare i matrimoni civili) accederanno all’istituto giuridico varato appena un anno fa (la celebre legge Cirinnà) due persone dello stesso sesso. Si tratta di due uomini. Uno di loro è saccense, ma da anni risiede fuori per lavoro. La prima unione civile è un avanzamento di civiltà, che avviene attraverso l’istituzione, nel rispetto della Legge numero 76 del 2016, il registro delle unioni civili, di cui il Comune di Sciacca si è dotato dopo la richiesta avanzata dal Consigliere comunale Simone Di Paola, il quale durante la scorsa consiliatura aveva aperto il dibattito su questo importante argomento. C’è sicuramente tanta curiosità attorno a questo passaggio. L’Amministrazione regalerà alla neocoppia un manufatto della tradizione ceramica saccense.