Un “mare” di polistirolo al largo della costa di Sciacca

È un mare di polistirolo quello che da stamattina caratterizza la costa di Sciacca. Evidentemente qualche peschereccio in transito si è liberato di contenitori per il pesce inutilizzabili, pensando di depositarli in acqua. Una situazione che, attraverso le correnti, è diventata il simbolo di un degrado culturale, oltre che naturalmente ambientale. Non è, d’altronde, la prima volta che si verificano fatti del genere. E così, una vergognosa macchia di polistirolo, materiale oltretutto inquinante, galleggia indisturbata sul mare saccense, al largo delle spiagge della Foggia e del Lido. Tanti i post pubblicati sui social network, numerose le segnalazioni anche alla nostra redazione, per segnalare questo episodio assolutamente increscioso.