Castelvetrano, Tari evasa per oltre due milioni di euro dalle attivita’ commerciali

Hanno letto: 105

Tari, la tassa sui rifiuti solidi urbani, evasa a Castelvetrano per oltre due milioni di euro  soprattutto da esercizi commerciali.

Le somme si riferiscono all’imposta dal 2012 al 2017 .

Il settanta per cento di questa somma riguarda le aziende ed il restante trenta soltanto i privati.

E’ stato il commissario del Comune, Salvatore Caccamo,  a fornire dopo aver sollecitato una relazione al funzionario responsabile dell’Ufficio Tributi , Marcello Caradonna, e alla dirigente di settore, Andrea di Como.

Non e’ la prima volta che la cittadina di Castelvetrano torna alla ribalta per tasse e tributi locali non pagati.

Dalla relazione sulla Tari, e’ emerso che molte attivita’ non risultavano neanche censite tra i contribuenti che avrebbero dovuto versare l’imposta .