Annullata dalla Cassazione una sentenza di condanna per violenza sessuale a Menfi

Hanno letto: 563

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio ad altra sezione della Corte di Appello di Palermo la sentenza che aveva condannato Luigi Giarratano, di 27 anni, di Milano. Il giovane era accusato di avere palpeggiato, nelle parti intime, l’ex fidanzata, nella villa comunale di Menfi. La vicenda si riferisce al 2012. Giarratano era stato condannato per violenza sessuale e lesioni a 5 anni di reclusione dal Tribunale di Sciacca, ridotti a 3 anni e 4 mesi in appello. La Cassazione, accogliendo le richieste della difesa, rappresentata dall’avvocato Luigi La Placa, ha annullato la sentenza con rinvio. La difesa di Giarratano ha sempre escluso ogni ipotesi di violenza sessuale e descritto la vicenda come una lite tra i due giovani. Il processo adesso ripartirà da un altro giudizio d’appello da parte di una diversa sezione della Corte.

Nella foto, l’avvocato Luigi La Placa