Droga a Menfi, condannato a 5 anni Giuseppe Sanzone, accusato di avere impiegato anche due quattordicenni per il trasporto dello stupefacente

Hanno letto: 524

E’ stato condannato a 5 anni di reclusione, 3 in meno rispetto a quanto richiesto dal pubblico ministero, Michele Marrone, il menfitano Giuseppe Sanzone, di 40 anni,  personaggio centrale dell’operazione antidroga “Street Food”, accusato anche di avere impiegato due minorenni, nascondendo la droga nei loro indumenti intimi, per il trasporto della droga da Palermo a Menfi.  Il processo è stato celebrato, al Tribunale di Sciacca, con il rito abbreviato.  Sanzone, che si trova ai domiciliari,  secondo l’accusa, sarebbe stato il punto di riferimento dello spaccio di droga a Menfi e avrebbe impiegato anche due ragazzine per il trasporto della droga. Le indagini sono state svolte dai carabinieri della stazione di Menfi e della compagnia dfi Sciacca.