La famiglia di Sebastiano Tusa pronta a partire per l’Etiopia, per il rientro della salma dell’assessore ci vorranno settimane

Hanno letto: 372

Non si sa ancora quando sarà dato l’ok alla partenza dei familiari di Sebastiano Tusa, così come ai parenti delle altre 157 del disastro aereo di domenica ad Addis Abeba.

Alla Regione Sicilia si è costantemente in contatto con l’unità di crisi istituita presso il Ministero degli Affari Esteri. La famiglia dell’archeologo sarebbe già pronta a partire per raggiungere il luogo del disastro.

Il presidente della Regione Nello Musumeci ha disposto che, ove necessario, la famiglia venga accompagnata da una missione regionale, guidata dal dirigente generale del dipartimento dei Beni culturali.

Serviranno almeno cinque giorni per identificare i resti delle 157 vittime, per il rientro della salma potrebbero poi servire anche alcune settimane.  Lo sottolineano fonti di Palazzo d’Orleans, da cui si apprende che “secondo quando riferito dai funzionari romani le procedure potrebbero richiedere anche alcune settimane”.