Via il primo pilastro dall’ecomostro di Santa Margherita, il sindaco Franco Valenti: “Finalmente avremo lo spazio libero dal cemento”

Hanno letto: 138

Festa soltanto rimandata quando anche l’ultima pietra di palazzo Lombardo, l’ecomostro di Santa Margherita che deturpa la vista del palazzo del Gattopardo da anni, sarà stata portata via dall’impresa Vna, di Raffadali, vincitrice della gara fra le 16 partecipanti, ad eseguire i lavori.

Lo ha annunciato il sindaco di Santa Margherita Franco Valenti che stamattina era presente all’avvio della demolizione che avverrà con la tecnica della demolizione controllata: ogni singola parte strutturale, pilastri, travi e solai, verranno affettati e discesi a terra attraverso una gru.

Il primo cittadino che per enfatizzare il momento della liberazione dal palazzone di cemento aveva annunciato la banda musicale, stamane ha semplicemente rinviato la festa della sua comunità per la liberazione dall’ecomostro al termine della demolizione.

“Avremo adesso un nuovo spazio, da riqualificare – ha detto oggi in un’intervista al giornalista Francesco Graffeo che vi riproponiamo qui di seguito – tutti insieme amministrazione e cittadini penseremo che cosa farne”.