Aumento Tari, il centrodestra: “Scorrettezze e incapacita’, Mandracchia assessore non all’altezza di Sciacca”

Hanno letto: 310

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa del gruppo di opposizione del centrodestra a 48 ore dall’aumento della Tari in consiglio comunale, seduta di lunedì scorso che i sette componenti hanno disertato dopo le polemiche per la convocazione e le accuse al presidente del consiglio comunale Pasquale Montalbano di una gestione di parte del suo ruolo.

“L’assessore Mandracchia – ha detto oggi Gaetano Cognata, ex amministratore e fautore del Piano Aro – sembra essersi svegliato soltanto adesso, non mostrandosi pronto rispetto un piano che è partito lo scorso anno a maggio. Sembra quasi che si sia preso un anno sabbatico…”

“Abbiamo subito una scorrettezza  che non si era mai verificata prima – gli ha fatto eco Calogero Bono –  non ci è stato permesso di poter andare in consiglio e di confrontarci nel normale dibattito politico, ma hanno preferito approvare l’aumento in solitaria per poi dichiarare in tv che la colpa è della precedente amministrazione”.

Gruppo del centrodestra che difende la scelta del Piano Aro compiuta nello scorso mandato e la sua importanza per la città: “Bisogna solo lavorare – hanno affermato – per la differenziata, farsì che il livello di percentuale cresca, invece finora l’amministrazione ha dormito pare quasi aspettando che il piano fallisca ma non capendo che tutto si riversa sui cittadini”