Paolo Mandracchia stasera diserterà il consiglio comunale e spara a zero: “Gestione maldestra della verifica di maggioranza e del rapporto con i consiglieri”

Hanno letto: 1082

E’ tornato al lavoro Paolo Mandracchia e sull’azzeramento dalla giunta municipale ci scherza pure quando afferma: “Ieri sera sono stato con alcuni amici e abbiamo fatto una cena di addio all’assessorato”. Quando si scende nel dettaglio della sua posizione e di come, a mente fredda, valuta le ultime settimane della politica saccense, il suo tono cambia e afferma: “C’è stata un gestione maldestra della verifica e del rapporto con i consiglieri comunali. E questo a prescindere dall’azzeramento della giunta. Adesso quelli che erano i cecchini telefonano per sapere se andrò in consiglio comunale”. Parole al vetriolo quelle di Paolo Mandracchia che aggiunge: “In consiglio stasera non credo che andrò perchè mi sento un pesce fuori dall’acqua. In futuro vedremo, discuteremo”. Paolo Mandracchia non dice di volere uscire dalla maggioranza, ma definire la sua posizione molto critica è un eufemismo. Stasera anche Cinzia Deliberto non andrà in consiglio, ma perchè, recentemente, ha avuto un lutto in famiglia. E sono attese, nella maggioranza, le dichiarazioni di Carmela Santangelo che annuncerà, probabilmente, la sua decisione di dichiararsi indipendente. La Santangelo, eletta nella lista del sindaco, adesso è vicina al parlamentare Carmelo Pullara che è nel centrodestra. Se decidesse di lasciare la maggioranza irrobustirebbe l’opposizione di centrodestra. Pare, comunque, che voglia dichiararsi indipendente, magari riservandosi di esaminare di volta in volta le proposte che verranno portate in consiglio. Bisognerà attendere qualche ora per saperne di più sulla sua posizione.