39.5 C
Comune di Sciacca

Incidente per il manto stradale in condizioni precarie a Muciare, Regione condannata a risarcire

Pubblicato:

Il Tribunale di Sciacca ha condannato la Regione (assessorato al Territorio) al risarcimento dei danni subiti da un minore saccense, divenuto maggiorenne in corso di causa, per un incidente avvenuto il 7 luglio 2017. Il giovane era alla guida di un ciclomotore, nella strada demaniale della contrada Muciare di Sciacca, quando, giunto all’altezza della vecchia Fornace, nel punto in cui è possibile scendere nella spiaggetta, e’ caduto rovinosamente a terra a causa della presenza sul manto stradale sterrato di una canaletta solcata dalle piogge e di un grosso avallamento, non segnalata e non visibile. Il giovane, a seguito della caduta, ha perso conoscenza ed è stato trasportato dapprima con il 118 presso il Pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca. A causa della gravità delle ferite riportate e’ stato poi trasportato in eliambulanza presso la Rianimazione di Villa Sofia, a Palermo, e successivamente ricoverato nel reparto di Neurochirurgia. La famiglia del minore, al fine di ottenere il risarcimento dei danni, si è rivolta allo studio legale Tirnetta, con la collaborazione dell’avvocato Roberta Lo Iacono. Provata la sussistenza del nesso causale tra la pericolosità della strada e l’evento dannoso, la Regione, rimasta contumace per tutto il procedimento, con sentenza del giudice Valentina Stabile, è stata condannata, complessivamente, al pagamento di 8.500 euro.Incidente per il manto stradale in condizioni precarie a Muciare, Regione condannata a risarcire Il Tribunale di Sciacca ha condannato la Regione (assessorato al Territorio) al risarcimento dei danni subiti da un minore saccense, divenuto maggiorenne in corso di causa, per un incidente avvenuto il 7 luglio 2017. Il giovane era alla guida di un ciclomotore, nella strada demaniale della contrada Muciare di Sciacca, quando, giunto all’altezza della vecchia Fornace, nel punto in cui è possibile scendere nella spiaggetta, e’ caduto rovinosamente a terra a causa della presenza sul manto stradale sterrato di una canaletta solcata dalle piogge e di un grosso avallamento, non segnalata e non visibile. Il giovane, a seguito della caduta, ha perso conoscenza ed è stato trasportato dapprima con il 118 presso il Pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca. A causa della gravità delle ferite riportate e’ stato poi trasportato in eliambulanza presso la Rianimazione di Villa Sofia, a Palermo, e successivamente ricoverato nel reparto di Neurochirurgia.
La famiglia del minore, al fine di ottenere il risarcimento dei danni, si è rivolta allo studio legale Tirnetta, con la collaborazione dell’avvocato Roberta Lo Iacono.
Provata la sussistenza del nesso causale tra la pericolosità della strada e l’evento dannoso, la Regione, rimasta contumace per tutto il procedimento, con sentenza del giudice Valentina Stabile, è stata condannata, complessivamente, al pagamento di 8.500 euro.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img

La tua richiesta è stata inoltrata. grazie!

Unable to send.