Lo Sciacca ingaggia un altro sudamericano per potenziare l’attacco

744

A completare il reparto d’attacco dell’Unitas Sciacca arriva un altro calciatore sudamericano. Santiago Pastorini, 23 anni, da una settimana si allena con i compagni e domenica scorsa ad Agrigento, poche ore dopo la definizione del tesseramento, ha avuto la possibilità di fare il suo esordio in maglia neroverde, giocando i minuti finali del match con l’Akragas. 
Cresciuto nel settore giovanile dell’Argentinos Juniors, Pastorini ha poi proseguito l’attività juniores  con il Nueva Chicago nel Campionato di serie B argentino. Successivamente ha trascorso due anni nell’Estudiantes, fino al suo approdo in Europa, prima nel Mons Calpe di Gibilterra e un anno fa in Italia nelle file del Calangianus, nell’Eccellenza sarda. 
Alto e fisicamente forte, Pastorini è chiamato a dare ulteriore peso all’attacco saccense che può già contare su alcuni giocatori di ottimo livello tecnico. Arriva a Sciacca grazie alla collaborazione con Francesco Marino. Intanto in questi giorni i neroverdi preparano la partita di campionato di domenica prossima, esordio allo stadio Gurrera. La delusione per la sconfitta di Agrigento è stata smaltita, la squadra ha giocato bene ma ora deve cominciare a fare punti e lo dovrà fare contro affrontando l’Enna. La società intanto prosegue la campagna abbonamenti che al momento ja superato le 200 richieste, con uno stadio che per le problematiche covid ha una capienza di 650 posti.