Minacce di morte al procuratore aggiunto di Agrigento Vella, al via il processo a Fabio Bellanca

Hanno letto: 756

E’ iniziato al Tribunale di Caltanissetta il processo a Fabio Bellanca, di 37 anni, accusato di minacce nei confronti del procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella. “A chistu pm l’ama fari santari in aria col tritolo” è la frase che Bellanca avrebbe pronunciato nei confronti di Vella in un centro commerciale di Agrigento mentre il magistrato stava pranzando.

Vella si è costituito parte civile, assistito dall’avvocato Daniela Posante.

Bellanca è stato arrestato successivamente e in seguito condannato con l’accusa di estorsione ai danni di una donna, che sarebbe stata costretta a dargli 37 mila euro.

Il nuovo processo a suo carico si celebra dinanzi al giudice monocratico di Caltanissetta Salvina Finazzo

Bellanca  si sarebbe avvicinato al magistrato per minacciarlo.

Nella prossima udienza, fissata per l’8 novembre, sarà sentito in aula Vella.