Nessun proscioglimento per la ex pm Maria Angioni, il magistrato che indago’ sul caso di Denise Pipitone

1639

Non e’ stata accolta la richiesta di proscioglimento dell’ex pm Maria Angioni. Il giudice monocratico di Marsala ha respinto la richiesta di proscioglimento per false informazioni al pubblico ministero.

Era stata la Procura a chiedere il proscioglimento del magistrato che ha sostenuto che l’imputata avesse ritrattato le dichiarazioni, rivelatesi false, che le erano costate l’incriminazione. Angioni, che indagò sulla scomparsa della piccola Denise Pipitone, aveva denunciato falle e depistaggi nelle indagini sulla scomparsa di Denise. Oggi al termine di dichiarazioni spontanee e dopo aver visionato alcuni documenti dell’accusa ha detto di aver avuto ricordi falsati della vicenda. Per la procura sarebbe stata una ritrattazione: da qui la decisione di chiedere il proscioglimento. Ma per il giudice, Angioni non avrebbe espressamente ritirato le sue accuse per cui il proscioglimento non sarebbe ipotizzabile.