Salvini a Camilleri: “Scrivi che ti passa”

Hanno letto: 455

Da un lato il commento del “padre” del Commissario Montalbano, dall’altro la replica al vetriolo del ministro Matteo Salvini che allo scrittore empedoclino, reo di aver espresso il suo parere sull’esposizione del rosario in campagna elettorale del ministro, è stato oggetto di una replica del leader della Leg.

Durante la trasmissione “Circo Massimo” su Radio Capital, lo scrittore non ha detto: “Non credo in Dio – ma vederlo impugnare il rosario dà un senso di vomito. Fa parte della sua volgarità”.

“Non pensavo che un rosario, – ha replicato Salvini – parlare di Maria o di Padre Pio, potesse far vomitare. Non credevo che questo fosse sintomo di volgarità. Io continuo a lavorare e fare il mio, Camilleri scrivi che ti passa…”.