L’ira di Lota’ contro i consiglieri che lo attaccano: “Uno spot risibile che danneggia il territorio”

“Un giudizio palesemente e forzatamente fazioso e non realistico”. Così il sindaco di Menfi, Enzo Lotà replica al duro attacco di ieri di alcuni consiglieri di opposizione sui disservizi amministrativi lungo la fascia costiera che secondo i componenti del consiglio, sarebbero da addebitare all’incapacità della stessa giunta Lotà.

Oggi il primo cittadino chiarisce: “Al di là dei dati oggettivi inerenti ad alcuni disservizi nella distribuzione idrica collegati alla rottura di una pompa di sollevamento sulla fascia costiera, che è stata tempestivamente ripristinata, e ai problemi nella raccolta della frazione umida di rifiuti derivanti da un guasto dell’impianto di compostaggio di Sciacca, presentare il proprio paese e la propria fascia costiera per ciò che assolutamente non sono, è un torto fatto innanzitutto alla nostra comunità. A testimonianza della visione distorta dello stato delle cose, basta riportare, dati alla mano, che le presenze turistiche registrate negli ultimi mesi vanno ben al di là delle previsioni.Turisti ai quali questa Amministrazione, di anno in anno, si preoccupa, nei limiti delle proprie possibilità, di fornire servizi sempre migliori ed efficienti”.

Lotà, infine conclude: “Avrei preferito che, piuttosto che esprimere giudizi sommari volti a soddisfare il proprio ego politico, la minoranza avesse espresso delle valutazioni, anche critiche, improntate ad una lettura oggettiva dei fatti senza denigrare la propria città mettendo maldestramente in scena un risibile spot che danneggia il nostro territorio”.