I Cinquestelle discutono con le altre forze di opposizione per la mozione di sfiducia al sindaco Francesca Valenti

Hanno letto: 348

“Nessun passo indietro, nessuna dietrologia. La città ci ha chiesto di essere “minoranza propositiva” e questo facciamo dal primo giorno, anche se ogni nostra proposta, ogni nostra idea e ogni tentativo di collaborazione si sono scontrati inevitabilmente contro il muro della sindaca Valenti. La città, dopo due anni di amministrazione, la più fallimentare della storia di Sciacca, ci ha chiesto ancora di più. Ci ha chiesto un atto di coraggio per #staccarelaspina a chi non ha avuto il buon senso di dire “scusate, leviamo il disturbo”.”

E’ quanto ha annunciato nel pomeriggio di oggi il Movimento Cinquestelle aprendo alle altre forze di opposizione sulla mozione di sfiducia al sindaco Francesca Valenti. “Altre forze di opposizione, e non solo, sono altrettanto sensibili alle continue richieste dei cittadini saccensi stanchi di vivere in una città dalle mille risorse ma completamente abbandonata e umiliata – aggiungono i grillini – da chi è incapace di amministrarla. E con loro stiamo dialogando”.

Concludono scrivendo: “Dove e quando c’è da dialogare per costruire, noi siamo sempre pronti a fermarci e a costruire insieme. A partire dal 14 luglio”.