12 C
Comune di Sciacca

I minori denunciati ad Agrigento per produzione di materiale pedopornografico, La Scala: “Purtroppo i ragazzi continuano a non capire” (Video)

Pubblicato:

“Purtroppo i giovani continuano a non capire la pericolosità di divulgare foto a sfondo sessuale”. Lo dice Antonio Maria La Scala, presidente nazionale di Gens Nova, commentando la vicenda riguardante cinque ragazzi sono stati denunciati dalla polizia, ad Agrigento, per avere ripreso un minorenne mentre compiva un atto di autoerotismo in un’abitazione e per avere diffuso il video anche tra i compagni della classe frequentata dalla vittima.
Eseguite perquisizioni dalla Polizia postale nella città dei Templi, a Palermo e a Caltanissetta. A presentare denuncia è stata la madre del ragazzino.
Uno dei compagni di classe ha mostrato il video a un insegnante che l’ha immediatamente segnalato al referente per i fatti di bullismo dell’istituto.
Nel video si vedrebbero anche i volti degli autori, riflessi nello specchio del bagno. I cinque ragazzi sono indagati per produzione di materiale pedopornografico e per il reato di revenge porn.

Antonio Maria La Scala a breve parlerà di questi temi e, soprattutto, dei rischi ai quali vanno incontro i ragazzi, in occasione di incontri che si terranno in Sicilia.

Giovedì 21 marzo, a Partinico, appuntamento mattutino nelle scuole. Seguirà un incontro pomeridiano, organizzato dall’associazione Cotulevi, che gestisce sportelli antiviolenza, e da Gens Nova.

Venerdì 22 marzo, alle 9, al Centro Civico di Menfi, incontro con le scuole del territorio, promosso da Kiwanis, Gens Nova e Anfi.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img