Indagati i vertici di Girgenti Acque, il gestore: “Abbiamo rimediato sempre agli errori”

In relazione all’indagine avviata dalla Procura della Repubblica di Sciacca, sull’applicazione della tariffa di depurazione in alcune utenze ricadenti nel territorio di Sciacca non servite da impianto depurativo, ed il consequenziale atto di citazione in giudizio dei vertici del gestore idrico, la società oggi con una nota stampa ha manifestato la massima fiducia negli organi inquirenti.

Si confida – ribadisce Girgenti Acque nella nota – sulla celerità degli accertamenti ritenuti necessari al fine di diradare ogni ombra su ogni azione posta in essere, atto questo fondamentale per stabilire la verità dei fatti ed evidenziare il corretto operato della Girgenti Acque, che ha sempre agito in buona fede e rimediato agli errori quando ne ha avuto contezza”.