Manifesti animalisti shock anche sui muri di Sciacca a tutela degli agnelli: “E se a essere sgozzato e fatto al forno per Pasqua fosse tuo figlio”?

Hanno letto: 559

Sono firmati dal M.E.T.A. (Movimento Etico Tutela Ambiente e Animali) i manifesti affissi anche sui muri di Sciacca. Il protagonista è un agnello, e il messaggio è piuttosto provocatorio. Invita a riflettere su come ci comporteremmo se a essere sgozzato e fatto al forno per Pasqua fosse nostro figlio. Un interrogativo shock, che su Facebook sta già registrando diversi commenti. Ormai è chiaro che un certo tipo di campagna sia orientata verso la generazione di un certo scalpore. Non si erano mai visti in passato manifesti simili a Sciacca. Ma, come si sa, la città è diventata tristemente “celebre” nelle settimane scorse per l’avvelenamento dei cani in località Muciare. Dalle nostre parti non sembra essere molto diffusa la tradizione legata ai pranzi a base di agnello pasquale. Assai più rinomata appare piuttosto quella dell’agnello di marzapane. Sperando che almeno questo, a livello di simbologia, possa essere più o meno gradito agli animalisti.