Riconoscimento internazionale per un gruppo di ricerca del policlinico di Palermo, attività coordinata dalla saccense Giuseppina Campisi

Hanno letto: 1520

Il gruppo di ricerca clinica del Policlinico che si occupa di osteonecrosi delle ossa mascellari (ONJ) ha segnalato all’AIFA il suo primo caso di ONJ associata a una nuova molecola (Levantinib, ad azione anti-angiogenetica), e -come primo report mondiale- il caso viene pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale “International Journal of Oral and Maxillofacial Surgery”.

Dal 2007 è attivo presso l’unità operativa di Medicina orale del Policlinico “P. Giaccone” di Palermo il percorso di ricerca clinica e assistenziale (Prevenzione e Ricerca sulla ONJ da Farmaci), patrocinato dall’assessorato regionale della Salute. Il percorso, basato su specifici protocolli medico-chirurgici, è coordinato dalla professoressa Giuseppina Campisi, di Sciacca, e viene sviluppato dai professori Olga Di Fede e Giuseppe Pizzo, dai dottori  Rodolfo Mauceri e Vera Panzarella, con il valido supporto del Servizio di Farmacovigilanza (dottoressa Morreale), oltre che della Radiologia Testa-Collo (professore Lo Casto), della Chirurgia plastica Testa-Collo (professore Cordova) e dell’Anatomia patologica (professore  Rodolico).

L’ONJ è una rara reazione avversa a farmaci che colpisce le ossa mascellari; i farmaci associati a questa malattia sono sia i farmaci anti-riassorbitivi che i farmaci ad azione anti-angiogenetica, utilizzati quest’ultimi esclusivamente nel trattamento delle patologie oncologiche.

I protocolli di prevenzione, diagnosi e terapia della ONJ sono dedicati sia ai pazienti osteoporotici che ai pazienti oncologici, per i quali vi è un giorno di prima visita dedicato (i.e. giovedì) per l’accoglienza dei pazienti provenienti dai vari servizi di Oncologia ed Ematologia siciliani.