Al consiglio comunale di Sciacca via libera alle variazioni di bilancio

487

Più che semplici variazioni di bilancio qualcuno in aula stasera ha voluto parlare di una vera e propria manovra. Ed effettivamente sono state diverse le variazioni approvate al bilancio di previsione 2022-2024 dal consiglio comunale di Sciacca. Di particolare rilievo quelle che hanno riguardato i finanziamenti recentemente ottenuti dall’Autorità di Bacino della Regione Siciliana per la messa in sicurezza dei torrenti. Dall’Autorità di Bacino, l’amministrazione ha ottenuto i fondi necessari alla messa in sicurezza dei corsi d’acqua. Dal torrente Foce di Mezzo per il quale sono stati stanziati 200 mila euro per attuare il progetto presentato dal comune di Sciacca. Altri 200 mila euro sono stati finanziati, sempre dall’Autorità di Bacino per il torrente San Marco, mentre ammonta a circa 250 mila euro l’importo stanziato per il torrente Carboj. Si tratta di opere di pulizia e di sistemazione delle sponde e degli argini per ridurre il rischio esondazione in caso di abbondanti piogge. I fondi sono a disposizione del comune di Sciacca e il Consiglio Comunale ha dato stasera il via libera alla proposta di delibera con i cinque emendamenti presentati che riguardano anche il reperimento delle somme per la trasmissione della diretta televisiva dei lavori del consiglio comunale e ancora, i 140 mila euro per la costruzione di loculi cimiteriali. La seduta si e’ aperta con l’intervento del presidente del collegio dei revisori, organo che nell’ultima seduta risultava assente ed e’ stato richiamato dopo annotazione dei consiglieri di opposizione e del presidente del consiglio comunale. Presidente dell’organo consultivo e di controllo del consiglio che ha evidenziato a sua volta di non poter esprimere pareri su atti trasmessi agli sgoccioli delle sedute.

Ma sono state le comunicazioni sollecitate dall’opposizione sul mancato coinvolgimento del consiglio comunale alla riunione Sanita’ che di e’ svolta venerdì scorso in sala Giunta a tenere più vivo il dibattito politico con il sindaco Termine costretto a intervenire più volte chiarendo di concepire la riunione come tavolo del territorio e pertanto, non necessaria l’inclusione anche dell’organo rappresentativo. Termine non ha mancato poi di far notare come invece, la critica dai consiglieri di opposizione sia arrivata solo a riunione consumata e non in una fase propedeutica che pertanto, porrebbe in essere una sorta di strategia.